Stemma e logo di Comune di Montale
Comune di Montale - Sito Ufficiale | Via Gramsci 19, 51037 - Montale (PT) - tel. 0573.9521 | 0573.55001 | Indirizzi PEC
Home Page home page
Contattaci contattaci
Eventi della vita eventi della vita
Aree Tematiche aree tematiche
Elenco A-Z elenco A-Z
Rubrica del Comune rubrica del Comune
Ricerca allegati ricerca allegati

Sei in:  home » Comunicati stampa » Prorogata l’apertura della mostra “Il disegno di un’amicizia – Il manicomio di Lorenzo Viani e Guglielmo Lippi”

News dal mondo

Comunicati stampa

Prorogata l’apertura della mostra “Il disegno di un’amicizia – Il manicomio di Lorenzo Viani e Guglielmo Lippi”

Prorogata fino al 21 aprile l'apertura della mostra "Il disegno di un'amicizia - Il manicomio di Lorenzo Viani e Guglielmo Lippi" in esposizione a Villa Smilea.
Il successo riscosso e l'interesse delle scuole del territorio hanno convinto l'Amministrazione Comunale a posticipare la chiusura, prevista inizialmente per il 1 aprile, di questa esposizione che affianca alle opere di due artisti del novecento quelle di due giovani talenti locali, Silvia Bini e Elio Bonnano.
Attraverso un articolato percorso, costituito da una serie di sezioni distinte, il visitatore viene guidato alla scoperta di tra Viani e Lippi e alla straordinaria amicizia che tra loro intercorse. I due ebbero occasione di conoscersi e di condividere la passione per l'arte nell'ospedale psichiatrico di Maggiano, dove Lorenzo Viani fu ricoverato nel 1933 a seguito di un esaurimento nervoso e di un gravissimo attacco d'asma. Direttore della struttura e psichiatra del Viani, Guglielmo Lippi Francesconi mise a disposizione del suo paziente uno spazio dove l'artista compose e illustrò "Le chiavi nel pozzo". Di questa stralunata galleria di emarginati, che evidenzia in maniera straordinaria il dramma degli internati, Lippi scrisse la significativa presentazione. E proprio di questo eclettico personaggio si possono ammirare i bozzetti e gli studi, mai esposti prima, che egli realizzò per partecipare al concorso per il manifesto del Carnevale di Viareggio del 1925, dal quale uscì vincitore, e di quello del 1926.
Tra le numerose opere di Viani invece, troviamo esposti, dopo oltre cinquanta anni, due quadri, "Incontro di madri" e "Figura femminile", che, grazie al recente restauro, oltre a vedere rinforzato il supporto, hanno riacquisito l'originale cromia. In più, grazie anche ai numerosi disegni e xilografie della collezione privata Pepi, è possibile ripercorrere i vari periodi della vita di Viani, da quello parigino, a quello della grande guerra, quando fu chiamato alle armi, per giungere al ricovero nella casa di cura dove conobbe Lippi ed esplorò il mondo dei pazzi e della follia.
E proprio all'universo degli ultimi e dei pazzi indagato da Viani, si allacciano l'installazione di Silvia Bini e le opere di Elio Bonnano che, con i loro lavori, offrono un tributo alla figura e all'opera di Viani.
L'esposizione è visitabile il sabato e la domenica dalle ore 16 alle ore 19 oppure su appuntamento telefonando al numero 0573 952234. L'ingresso alla mostra è gratuito.

Per contatti:
Teresa Ginanni
Tel. 0573/952234

Pagina aggiornata il 27/03/2013 da admin
  • Comune di Montale
  • Via Gramsci 19, 51037 - Montale (PT)
  • Telefono: 0573.9521
  • Fax: 0573.55001
  • Numero di abitanti: 10.758
  • P.IVA: 00378090476
  • Codice Fiscale: 80003370477
  • Codice IBAN: IT93H0626070450000000113C01

Portale Web e Content Management System realizzati da SPAD srl | Openpage CMS