Stemma e logo di Comune di Montale
Comune di Montale - Sito Ufficiale | Via Gramsci 19, 51037 - Montale (PT) - tel. 0573.9521 | 0573.55001 | Indirizzi PEC
Home Page home page
Contattaci contattaci
Eventi della vita eventi della vita
Aree Tematiche aree tematiche
Elenco A-Z elenco A-Z
Rubrica del Comune rubrica del Comune
Ricerca allegati ricerca allegati

Sei in:  home » Eventi » Nella Luce di Caravaggio

News dal mondo

Nella Luce di Caravaggio

Caravaggio, Maddalena addolorataNella luce di Caravaggio"dipingere di maniera, e con l'esempi avanti del naturale"

  • Dal Discorso sopra la pittura del marchese Vincenzo Giustiniani: "Duodecimo modo, è il più perfetto di tutti; perché è il più

    difficile; l'unire il modo decimo con l'undecimo già detti, cioè dipingere di maniera, e con l'esempi avanti del naturale, che

    così dipinsero gli eccellenti pittori della prima classe, noti al mondo; ed altri ai nostri dì il Caravaggio, i Carracci e Guido Reni".

 

 

LE SEZIONI

I Maestri

Insieme alla "Maddalena addolorata" di Caravaggio, curva su se stessa nell'atto di redenzione, troviamo "Santa Cecilia" di Guido Reni e "San Michele Arcangelo" di Ludovico Carracci, i due maestri bolognesi che contemporaneamente a Caravaggio sperimentavano una pittura di stampo naturalistico mediata da un diffuso classicismo. Fanno ala gli artisti contemporanei che condivisero il momento di passaggio dal tardo manierismo al naturalismo: Baglione, Cavalier d'Arpino, Tommaso Salini, Bartolomeo Manfredi.

  

"fare un quadro buono di fiori, come di figure"

Vincenzo Giustiniani si era espresso così sul tema della pittura dei fiori: "Il saper ritrarre fiori ed altre cose minute, due cose particolarmente si richiedono: la prima, che il pittore sappia di lunga mano maneggiare i colori, e ch'effetto fanno, per poter arrivare al disegno vario delle molte posizioni de' piccoli oggetti e alla varietà de' lumi: … il Caravaggio disse che tanta manifattura gli era a fare un quadro buono di fiori, come di figure".

Il riferimento a Caravaggio non è casuale e di fatto segna l'investitura ufficiale, l'atto di battesimo della natura morta. La mostra propone ben cinque nature morte di ambito caravaggesco eseguite da Agostino Verrocchi, dal Maestro della Natura morta Acquavella, dall'enigmatico Cerquozzi.

Dell'undecimo modo di dipingere fanno sfoggio due splendidi "Vasi dorati con fiori" di Mario Nuzzi detto Mario de' Fiori ed un "Vaso con fiori" proto barocco di Pier Francesco Cittadini.

 

"dipinger di maniera…"

In questa sezione sono esposte opere di artisti il cui linguaggio tradisce la formazione tardo manierista, ma che si sono poi convertiti al naturalismo come Orazio Gentileschi, Antiveduto Gramatica, Rutilio Manetti e Nicolas Tournier. Nelle loro opere si scorge un'attenzione calligrafica all'anatomia degna di un artista formatosi in ambito accademico ma capace poi di inaspettate aperture naturalistiche come nello strepitoso “Buon Samaritano” di Orazio Riminaldi.

 

· "...e con l'esempio davanti al naturale"

Una vera scoperta è l'inedito “Autoritratto di Artemisia in veste di Santa Caterina d'Alessandria”, dipinto su tavola, esposto a Villa La Smilea per la prima volta e al quale è stata riservata una locazione preziosa nella cappellina della Villa.

La sezione degli artisti ormai consapevoli del naturalismo e capaci di operare su entrambi i registri è rappresentata da Bartolomeo Manfredi, Orazio Riminaldi e Giovanni Baglione.

 

 

 

 L'evento è finalizzato alla raccolta fondi per finanziare i progetti dell'Associazione ONLUS "Un Cuore, un Mondo", un'associazione italiana privata, indipendente e senza fini di lucro, nata nel 1993 per volontà e iniziativa di genitori di bambini cardiopatici.

La sua missione è aiutare e sostenere i bambini nati con un "cuore matto" per offrire loro l'opportunità e la speranza di una vita piena e degna, supportando l'Ospedale del Cuore G. Pasquinucci Fondazione G. Monasterio di Massa.

A tal fine l'associazione promuove progetti e iniziative in Italia e all'estero per dare aiuto e assistenza sanitaria senza alcuna distinzione di razza, lingua e cultura.

In 17 anni di attività "Un Cuore, Un Mondo" ha sostenuto più di 2.500 bambini e realizzato 14 progetti in 12 paesi del mondo: Libia, Eritrea, Kenya, Repubblica Serba di Bosnia-Erzegovina, Croazia, Albania, Montenegro, Serbia, Kosovo, Sri Lanka, Palestina, Yemen.

 

Ideazione e cura: Pierluigi Carofano

Comitato scientifico: Pierluigi Carofano, Alberto Cottino, Franco Paliaga, Marco Ciampolini

Responsabile tecnico scientifico della mostra e direttore del Comitato scientifico della Libera Accademia di Studi Caravaggeschi: Antonio Vignali

Curatore della logistica: Massimo Gazzarri

Visite guidate Associazione ArteMia Prato

Laboratori di didattica dell'arte Associazione Orecchio Acerbo Pistoia

orario di visita: tutti i giorni dalle 9 alle 23

Biglietti: 7,00

Ridotto: 3,50 (scuole, over 65)

Gratuito: portatori di handicap e accompagnatore, bambini fino a 8 anni accompagnati

La biglietteria chiude un'ora prima della chiusura mostra

Informazioni e prenotazioni orario ufficio: 0573 952265/29/49/34 -  www.comune.montale.pt.it

Informazioni festivi e prefestivi 0573 952310

Eventi collaterali: Villa Smilea - Salone delle Feste

4 dicembre, ore16 ,00 - 16,45 - 17,30
Tre assaggi di musica dal ‘700 al ‘900, concerto del duo pianistico Mad Emoiselle Sarabande

7 dicembre, ore 21 “Una serata all’opera” a cura dell’associazione Musica Temporis

8 dicembre, ore 21 “Rinascita” concerto di Paolo Davide 

Medaglia di riconoscimento
Pagina aggiornata il 06/12/2011 da admin
  • Comune di Montale
  • Via Gramsci 19, 51037 - Montale (PT)
  • Telefono: 0573.9521
  • Fax: 0573.55001
  • Numero di abitanti: 10.758
  • P.IVA: 00378090476
  • Codice Fiscale: 80003370477
  • Codice IBAN: IT93H0626070450000000113C01

Portale Web e Content Management System realizzati da SPAD srl | Openpage CMS