Centro gioco educativo "La Regina Marmotta"

Il Centro Gioco Educativo "La Regina Marmotta"  si presenta nella sua identità come luogo educativo. Tutto è pensato in funzione della bambina e del bambino e della loro crescita.

A chi si rivolge: 
è rivolto ai bambine e bambini residenti nel Comune di Montale dai 18 mesi ai 3 anni.

Le famiglie al Centro Gioco:
Le famiglie sono parte della vita del centro e partecipano al progetto educativo con la loro attiva partecipazione. 
Genitori e nonni sono sempre coinvolti a vari livelli nell'attività del centro poiché la crescita di un bambino è il prodotto della sinergia e della condivisione di tanti "impegni educativi".                                                              I Centri Gioco Educativi sono luoghi nei quali i bambini e le bambine prioritariamente in età compresa fra 18 ai 36 mesi crescono e giocano insieme, educatrici professionalmente preparate organizzano spazi e attività ludiche finalizzate allo sviluppo di competenze e di autonomia.

Il Centro Gioco "La Regina Marmotta" si trova  presso Villa Smilea, Via Garibaldi - Montale.

E' aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 13.00 (è prevista la colazione, ma non il pranzo). 
E' possibile scegliere la frequenza per 2 - 3 - 4 o 5 giorni alla settimana

Requisiti
Hanno diritto ad usufruire del centro gioco i bambini dai 18 mesi ai 3 anni che siano residenti nel Comune di Montale. 
I bambini non residenti saranno accolti compatibilmente con i posti disponibili ed inseriti in un'apposita graduatoria.

Modalità di richiesta

Le domande di ammissione o di rinnovo iscrizione, redatte su appositi moduli sotto allegati, sottoscritte da uno dei genitori devono essere presentate, dal 1° marzo al 30 aprile 2019 all'Ufficio Relazioni con il Pubblico. Le domande possono essere inviate anche via fax e per posta elettronica allegando copia documento d'identità.
Le domande pervenute dopo il 30 aprile saranno accolte, compatibilmente con i posti disponibili, secondo i seguenti criteri: requisito dell'età, punteggio acquisito, residenza nel Comune di Montale, data di presentazione della domanda.

Modalità e tempi di erogazione del servizio

La domanda è istruita dall'Ufficio Pubblica Istruzione e Servizi Educativi del Comune. Nel caso in cui le domande di ammissione siano superiori ai posti disponibili si procede secondo l'ordine di una apposita graduatoria predisposta dall'Ufficio medesimo sulla base dei criteri stabiliti in un'apposita tabella  allegata al disciplinare dei servizi educativi e scolastici
I bambini, già frequentanti il Centro Gioco educativo nell'anno scolastico precedente, hanno diritto di precedenza nell'accesso al servizio per l'anno successivo. Tale diritto è sottoposto alla condizione della conferma della domanda di iscrizione. 
L'Ufficio Pubblica Istruzione provvede a comunicare tramite lettere raccomandata a.r ai richiedenti che si sono collocati in posizione utile, l'ammissione del proprio figlio al centro gioco educativo. I richiedenti, entro sette giorni dalla data di ricevimento della comunicazione, decidono se inserire o meno il bambino dandone comunicazione scritta all'Ufficio Pubblica Istruzione e Servizi educativi. Trascorso tale termine senza alcuna risposta l'Ufficio Pubblica Istruzione non tiene più conto della richiesta e provvede a contattare altri richiedenti secondo l'ordine di graduatoria.
Gli inserimenti dei bambini allo spazio gioco educativo avvengono gradualmente durante l'anno educativo in corso.

Documentazione da presentare e allegati da scaricare

Per quantificare la compartecipazione al costo del servizio erogato è necessario presentare contestualmente alla domanda e comunque entro il 30 aprile del corrente anno, valida attestazione ISEE.
Coloro che rinunciano alla presentazione dell''attestazione ISEE saranno automaticamente inseriti nella fascia più alta del servizio richiesto.
L'eventuale documentazione allegata può essere resa anche a mezzo di autocertificazione da parte dei richiedenti.  L'Ufficio Pubblica Istruzione e Servizi Educativi può provvedere ad accertare richiedendo nei casi dovuti la documentazione necessaria, la veridicità di quanto eventualmente autocertificato dai richiedenti.
In caso di presenza di un familiare che risulti bisognoso di assistenza da parte del genitore della/l bambina/o deve essere allegata idonea certificazione sanitaria prevista dalla legge (situazione dimostrata da adeguata certificazione medica esclusivamente attestante la certificazione di handicap ai sensi della L.104/92).

Contributi a carico dell'utente

Quota annua di iscrizione al servizio di €. 20,00 da versare entro l'inizio della fruizione del servizio richiesto    

Le quote dovranno essere pagate mensilmente tramite:

  • contanti presso tutte le agenzie di Intesa San Paolo;
  • portale IRIS della Regione Toscana che consente un accredito immediato sul proprio conto. Per accedere al portale bisogna collegarsi al link https://iris.rete.toscana.it/public/ e visitare l'area di competenza per il saldo del servizio corrisposto. Nel caso si tratti dei servizi educativi, asilo nido e spazio gioco, bisognerà selezionare sul portale il metodo di pagamento POSIZIONE DEBITORI il debito da corrispondere potrà essere versato unicamente dal soggetto registrato come pagante sul gestionale per cui è stata emessa una richiesta di pagamento. L'accesso avviene tramite autenticazione. L'autenticazione può avvenire tramite SPID o CNS.
  • pagamento con carta/bancomat presso l'Ufficio Relazione con il Pubblico (URP) del Comune.

Saranno conteggiati i giorni di presenza del bambino nel servizio ed i giorni di assenza. Le fatture forniranno la quota complessiva del costo del servizio educativo. Il pagamento delle tariffe differenziate per tempo lungo e tempo corto si intendono calcolate per la tariffa relativa alla fascia corrispondente fin dal giorno dell'inserimento.

RIDUZIONI A.S. 2018-2019:

Riduzione del 15% per le famiglie (che presentano dichiarazione ISEE comprese tra le fasce 0 e 21.000 ) con due figli che usufruiscono dei servizi educativi e/o scolastici a valere sul servizio frequantato dal figlio maggiore.

Riduzione del 50% per le famiglie (che presentano dichiarazione ISEE comprese tra le fasce 0 e 21.000 ) con tre o più figli che usufruiscono dei servizi educativi e/o scolastici a valere sul servizio frequantato dal figlio maggiore.

Le due agevolazioni di cui sopra non sono cumulabili.

I livelli ISEE per la presentazione delle domande da parte di famiglie con figli diversamente abili sono i seguenti:

  • Entro € 15.000 - esonero totale
  • Da € 15.001,00 a € 20.000,00 - riduzione del 50%
  • Da 20.001,00 a € 30.000,00 - riduzione del 25%

Il Comune di Montale effettua controlli a campione, come da legge, sulle attestazioni ISEE presentate, trasmettendo la documentazione alla Guardia di Finanza. 

Le famiglie utenti del servizio sono tenute a conservare le ricevute per 5 anni.

Norme di Frequenza 
1. La frequenza al centro gioco educativo deve avere carattere di continuità.  Le assenze ingiustificate che si prolungano per periodi superiori ai trenta giorni possono dar luogo alla esclusione dal servizio previo accertamento, attraverso un contatto con i genitori, delle motivazioni dell'assenza.
2. Nel caso di assenza per malattia superiore a sette giorni consecutivi, per la riammissione è necessario presentare il certificato medico attestante l'avvenuta guarigione.
3. Quando l'assenza non sia dovuta a malattia la riammissione avviene dietro presentazione di una dichiarazione sottoscritta da uno dei genitori.
4. Il ritiro dal centro gioco deve essere sempre comunicato per iscritto, da parte di uno dei soggetti esercitanti la patria potestà ovvero affidatari del bambino, all'Ufficio Pubblica Istruzione, compilando apposito modello disponibile presso l'ufficio U.R.P. 
Il pagamento della quota di contribuzione cessa di decorrere dalla data della rinuncia scritta
5. La presenza o l'assenza di ogni singolo bambino vengono giornalmente riportate su apposito registro

I bambini che all'inizio dell'anno scolastico, non hanno i requisiti per frequentare la scuola d'infanzia, possono proseguire fino alla conclusione dell'anno scolastico.

Reclami, ricorsi ed opposizioni

Reclami possono essere presentati all'Ufficio Competente, presso l'U.R.P. o per scritto indirizzandoli al Sindaco e specificando in modo chiaro le ragioni che si intende far valere od i diritti che si ritengono violati.

Avverso il provvedimento conclusivo può essere proposto ricorso giurisdizionale innanzi al T.A.R. entro 60 giorni dal ricevimento della comunicazione del provvedimento stesso, oppure ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, entro 120 giorni dalla comunicazione del provvedimento.

Modulistica
Modulistica
  PDF227,4K Modulo di iscrizione ai servizi educativi
  PDF215,4K Modulo di accettazione servizi educativi
  PDF217,2K Modulo di conferma servizi educativi
  PDF168,4K Modulo di cambio pagante debito

torna all'inizio del contenuto