Nuovi contributi per famiglie con figli minori disabili

La legge regionale n.73/2018 istituisce un contributo annuale per il triennio 2019-2021 di euro 700,00 per le famiglie con figli disabili minori di 18 anni, con l’obiettivo di sostenere le persone che vivono particolari situazioni di disagio.

Il contributo spetta per ogni minore disabile in presenza di un’accertata condizione di handicap grave di cui all’articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n.104 (Legge- quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate).
Ai fini dell’erogazione del contributo è considerato minore anche il figlio che compie il diciottesimo anno di età nell’anno di riferimento del contributo.

Requisiti per la concessione del contributo

  • la richiesta può essere presentata dalla madre o dal padre del minore disabile, o da chi esercita la patria potestà; il genitore/soggetto richiedente deve far  parte del medesimo nucleo familiare del figlio minore disabile per il quale è richiesto il contributo;
  • sia il genitore, sia il figlio minore disabile devono essere residenti in Toscana, in modo continuativo da almeno ventiquattro mesi, in strutture non occupate abusivamente, a partire dalla data del 1° gennaio dell'anno di riferimento del contributo;
  • il genitore che presenta domanda e il figlio minore disabile devono far parte di un nucleo familiare convivente con un valore dell’indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non superiore ad euro 29.999,00. È obbligatorio presentare attestazione Isee in corso di validità.

Modalità e termini di presentazione delle richieste di contributo

Per l’anno 2021 le istanze devono essere presentate, al proprio Comune di residenza, a partire dal 15 gennaio ed entro il 30 giugno.
La modulistica da presentare compilata e firmata è la seguente e scaricabile a fondo pagina:

Allegato A - Schema Modulistica

Allegato B - Informativa privacy

L' istanza può essere presentata dalla madre o dal padre del minore disabile, o da chi esercita la patria potestà, indipendentemente dal carico fiscale,  purché il genitore faccia  parte del medesimo nucleo familiare del figlio minore disabile per il quale è richiesto il contributo.

Modalità e tempi di erogazione del servizio

La richiesta è esaminata dall'ufficio competente sulla base dei requisiti e dei termini sopra indicati. Il responsabile del procedimento, una volta acquisita tutta la documentazione ed effettuati gli accertamenti previsti dalla legge, concede con proprio provvedimento il contributo.

I contributi concessi sono comunicati alla Regione che provvede ai relativi pagamenti.

Il provvedimento finale è emesso entro 30 giorni dalla presentazione, in forma completa, della richiesta.

Documentazione da presentare e allegati da scaricare

Alla modulistica i richiedenti devono obbligatoriamente allegare il certificato di disabilità.

Contributi a carico dell'utente

Nessuno

Reclami, ricorsi ed opposizioni

Reclami possono essere presentati all'Ufficio Competente, presso l'U.R.P. o per scritto indirizzandoli al Sindaco e specificando in modo chiaro le ragioni che si intende far valere od i diritti che si ritengono violati.

Avverso il provvedimento conclusivo può essere proposto ricorso giurisdizionale innanzi al T.A.R. entro 60 giorni dal ricevimento della comunicazione del provvedimento stesso, oppure ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, entro 120 giorni dalla comunicazione del provvedimento.

Modulistica da scaricare
Modulistica da scaricare
  PDF115K Allegato A - Schema Modulistica
  PDF85,1K Allegato B - Informativa privacy

Ufficio di riferimento

torna all'inizio del contenuto