18 maggio 2020

Fase 2 - Norme in vigore fino al 14 giugno

fase 2

DPCM (Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri) del 17 maggio, sostituisce interamente il precedente DPCM del 26 aprile, contiene le disposizioni attuative del decreto legge 25 marzo 2020, n. 19 e del decreto legge 16 maggio 2020, n. 33. Fornisce le linee guida e i protocolli da seguire per la riapertura. Questo DPCM è efficace fino al 14 giugno 2020.

Allegati al DPCM ci sono 17 documenti raccolti in un unico file:

  • gli allegati da 1 a 7 sono i protocolli firmati dal Governo con le confessioni religiose per la ripresa in sicurezza delle celebrazioni dal 18 maggio in poi.
  • allegato  8 - Socialità e gioco per bambini e adolescenti
  • allegato  9 - Spettacoli dal vivo e cinema
  • allegato 10 - Criteri per  i protocolli di settore elaborati dal comitato tecnico scientifico
  • allegato 11 - Misure per gli esercizi commerciali
  • allegato 12 -  Protocollo per gli ambienti di lavoro
  • allegato 13 - Cantieri di opere pubbliche ed edilizia
  • allegato 14 - Trasporto e logistica (passeggeri e merci)
  • allegato 15 - Trasporto pubblico
  • allegato 16 - Misure igienico sanitarie (rivolte a tutti)
  • allegato 17 - Linee guida per le riaperture delle attività economiche e produttive (conferenza delle Regioni 16 maggio 2020)

Testo integrale degli allegati in formato pdf (dal sito del Governo)

Nell'allegato 17 al DPCM sono elencate le modalità con cui le seguenti tipologie di attività possono riaprire:

  • ristorazione;
  • attività turistiche (balneazione);
  • strutture ricettive;
  • servizi alla persona (parrucchieri ed estetisti);
  • commercio al dettaglio;
  • commercio al dettaglio su aree pubbliche (mercati, fiere e mercatini degli hobbisti);
  • uffici aperti al pubblico;
  • piscine;
  • palestre;
  • manutenzione del verde;
  • musei, archivi e biblioteche.

L'Ordinanza della Regione Toscana n. 57 del 17 maggio 2020 conferma tutto ciò che è riportato nel DPCM ad esclusione di:

  • fino al 24 maggio è consentito lo svolgimento delle attività sportive in forma individuale, ivi compreso tennis e golf, nonché l’allenamento individuale di sport di squadra, anche in impianti pubblici o privati e all’interno di strutture e circoli sportivi, se svolta in spazi all’aperto, che consentano nello svolgimento dell’attività il rispetto del distanziamento interpersonale di almeno 2 metri. Resta sospesa ogni altra attività collegata all’utilizzo delle strutture di cui al periodo precedente compreso l’utilizzo di spogliatoi, palestre, piscine, spazi comuni al chiuso; dal 25 maggio si applicano le disposizioni del DPCM 17 maggio 2020;
  • le attività economiche, produttive e sociali già in esercizio applicano le disposizioni in materia di sicurezza contenute nei provvedimenti nazionali e regionali che ne hanno consentito l'attività o la ripresa.

Breve sintesi

Con l'ordinanza della Regione Toscana n. 57  abbiamo il calendario preciso delle riaperture in Toscana:
da lunedì 18 maggio, bar, ristoranti, negozi, centri commerciali, stabilimenti balneari, ed elimina le restrizioni alla circolazione delle persone, ma sempre nel rispetto delle norme basilari per prevenire i rischi di contagio (sanificazioni, distanziamento sociale, obbligo della mascherina, divieto di assembramento). Da lunedì 18 maggio sarà possibile, inoltre, rivedere gli amici e uscire di casa senza autocertificazione.

18 maggio: riaprono i negozi, i servizi di cura alla persona (parrucchiere/estetista), bar e ristoranti, biblioteche e musei; ci si potrà muovere liberamente all’interno della propria regione e si potranno incontrare anche gli amici;
25 maggio: potranno riaprire le palestre, le piscine e i centri sportivi;
15 giugno: potranno riaprire cinema e teatri, e cominceranno una serie di offerte ricreative per i bambini.

Spostamenti in altre regioni e Paesi esteri:
1. fino al 2 giugno ci si potrà muovere da una regione all’altra solo per motivi di lavoro, salute o assoluta urgenza;
2. dal 3 giugno sarà possibile muoversi da e per l’estero; continuano ovviamente a valere le misure restrittive internazionali e comunitarie, e, quindi, anche quelle che limitano gli ingressi in Paesi esteri dall’Italia;
3. sempre dal 3 giugno si potrà entrare in Italia e, quindi, anche in Toscana da Paesi dell’Unione Europea senza l’obbligo di 14 giorni di quarantena;
4. è consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione, residenza in Toscana solo per coloro che hanno sul territorio regionale il proprio medico di medicina generale o il pediatra di famiglia; non è, pertanto, consentito il rientro in Toscana verso le seconde case utilizzate per vacanze.

Attività sportive:
• fino al 24 maggio è consentito lo svolgimento delle attività sportive in forma individuale, compresi il tennis e il golf, anche in impianti pubblici o privati e all’interno di strutture e circoli sportivi, se svolte in spazi all’aperto, che consentano nello svolgimento dell’attività il rispetto del distanziamento interpersonale di almeno 2 metri. Resta sospesa fino al 24 maggio, ogni altra attività collegata all'utilizzo delle strutture, compreso l'utilizzo di spogliatoi, palestre, piscine, luoghi di socializzazione.

Funzioni religiose:
• da lunedì 18 maggio possono riprendere le funzioni religiose, seguendo i regolamenti approvati dal Governo.

Obblighi:
1. continua a valere l’obbligo di isolamento domiciliare o in albergo sanitario per le persone risultate positive al Coronavirus o per i loro contatti stretti, se deciso dalle autorità sanitarie;
2. continuano a essere vietati gli assembramenti di persone in spazi chiusi e aperti, sia pubblici che privati aperti al pubblico; viene confermata la distanza interpersonale minima di almeno un metro, salvo che per lo svolgimento delle attività sportive;
3. uso della mascherina obbligatorio in spazi chiusi, pubblici e privati aperti al pubblico, oltre che nei mezzi di trasporto pubblico locale, nei servizi non di linea taxi e noleggio con conducente.

I sindaci possono chiudere aree in cui non è possibile garantire il distanziamento sociale.

La Toscana, dunque, si adegua alle disposizioni del Governo, assumendo con la sua ordinanza le disposizioni del Decreto legge 33 del 16 maggio 2020, del DPCM del 17 maggio 2020 e dei protocolli di sicurezza ad esso allegati.
Visto il limitato tempo intercorso tra la pubblicazione del DPCM e la data della sua entrata in vigore, la Regione si riserva inoltre la possibilità di successivi aggiornamenti all'ordinanza e ai relativi protocolli applicativi.

MONTALE: Ordinanza del Sindaco del 14.5.2020

Temporanee misure precauzionali integrative per fronteggiare l'emergenza Covid-19 disposte con Ordinanza Sindacale n. 25 del 30.04.2020 relativa ad Aree ludico sportive e divieto di utilizzo di attrezzature ludiche presenti nei parchi, giardini ed aree verdi, cimiteri, area cani e fontanello di alta qualità - MODIFICA e NUOVE DISPOSIZIONI

Dal 18 Maggio al 30 Giugno proroga chiusura al pubblico  delle seguenti aree ludico-sportive:

Campetto pallacanestro presso giardini pubblici in Via A.Vannucci nella frazione di Tobbiana 
Campetto pallacanestro in Via M.L.King in Montale Capoluogo 
Campetto pallacanestro in Via Compietra nella frazione di  Stazione  Campetto di Calcio in Via Alfieri nella frazione di  Stazione 
Campetto di Calcio in Via L.da Vinci in Montale Capoluogo 
Campetto di Calcio in Via Compietra nella frazione di Stazione

divieto di utilizzo di tutte le attrezzature ludiche presenti nei parchi, giardini ed aree verdi di proprietà pubblica;


Dal 16 Maggio al 30 Giugno
OBBLIGO DI PRELEVARE SOLO CON UTILIZZO DI APPOSITI GUANTI al Fontanello di Qualità in Via IV Novembre (Parcheggio Cimitero Capoluogo)

Dal 16 Maggio APERTURA al pubblico delle seguenti aree: 
Cimitero di Montale Capoluogo 
Cimitero di Fognano 
Cimitero di Tobbiana TUTTI I GIORNI DELLA  SETTIMANA (dal lun. alla dom.) l'accesso è consentito solo nel rispetto delle misure di prevenzione stabilite nei DPCM cittati e nelle ordinanze regionali citate ovvero di distanziamento sociale.

torna all'inizio del contenuto