14 novembre 2020

Toscana Zona Rossa

Toscana zona rossa
Misure in vigore da domenica 15 novembre 2020
Zona rossa infografica

Dpcm del 3.11.2020 in vigore da VENERDÌ 6 NOVEMBRE 2020 a GIOVEDÌ 3 DICEMBRE 2020.

Al momento la TOSCANA rientra nell'AREA ROSSA, di seguito allegato anche il modulo di autodichiarazione.

Di seguito una sintesi delle disposizioni valide per la nostra Regione a seguito dell'ordinanza del Ministero della Salute del 13 novembre 2020 (a cura di Governo e Anci Toscana)

Le misure nelle zone rosse e arancioni durano 15 giorni dalla data di pubblicazione dell’ordinanza ministeriale che le fa entrare in vigore:

  • divieto di ingresso e di uscita dalle regioni inserite in zona rossa salvo per comprovate esigenze lavorative, necessità o motivi di salute - Modello di autocertificazione in caso di spostamenti scaricabile a fondo pagina
  • divieto di spostamento all'interno del proprio Comune e verso un Comune diverso da quello di residenza/domicilio salvo per comprovate esigenze lavorative, di studio, situazioni di necessità o motivi di salute - Modello di autocertificazione in caso di spostamenti scaricabile a fondo pagina
  • è consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza - Modello di autocertificazione in caso di spostamenti scaricabile a fondo pagina
  • sono sospese tutte le attività commerciali salvo quelle alimentari e di prima necessità (allegato 23);
  • sono sospesi i mercati salvo le attività di vendita dei soli generi alimentari;
  • restano aperte edicole, tabaccai, farmacie e parafarmacie;
  • sono sospesi tutti i servizi alla persona salvo lavanderie, tintorie, parrucchieri, barbieri (allegato 24);
  • le attività di ristorazione sono consentite solo ed esclusivamente in modalità di asporto fino alle ore 22 mentre è sempre consentita la consegna a domicilio;
  • l'attività motoria è consentita solo in prossimità della propria abitazione, rispettando la distanza di un metro con mascherina;
  • lo svolgimento dell'attività sportiva è consentito esclusivamente all'aperto ed in forma individuale;
  • resta sospesa l'attività di palestre, piscine, centri benessere e termali;
  • resta sospesa l'attività sportiva dilettantistica di base, di scuole e attività formative degli sport di contatto nonchè tutti gli eventi e le competizioni sportive se non riconosciuti di interesse nazionale da CONI e CIP;
  • restano chiusi musei, biblioteche, cinema, teatri, attività di sale gioco, sale scommesse, bingo;
  • sui mezzi di trasporto pubblico consentito il riempimento fino al 50% fatta eccezione per i mezzi di trasporto scolastico;
  • svolgimento in presenza dell'attività didattica per la scuola dell'infanzia, primaria e della prima media; le attività della scuola secondaria a partire dalla seconda media si svolgono a distanza al 100%;
  • modalità di lavoro agile per la pubblica amministrazione ad eccezione delle attività indifferibili e che richiedono necessariamente la presenza.

Per maggiori informazioni il Governo ha predisposto una sezione dedicata alle FAQ - Domande frequenti

torna all'inizio del contenuto